Tiro con l’arco: in Asia si scommette su questo sport

Il Teer, un gioco secolare in India, o tiro con l’arco sta ora attirando scommettitori dal Bangladesh e dal Bhutan perché lo streaming online e i pagamenti digitali hanno aumentato la popolarità di uno sport tradizionale praticato nello stato indiano nord-orientale del Meghalaya.

Potrebbe sembrare strano ma tutto il mondo è paese, anche nel mondo del betting tanto che i bookmakers dicono di ricevere scommesse sul tiro con l’arco non solo da altri stati indiani, ma anche da paesi vicini come il Bhutan e il Bangladesh.

Questi trasferimenti di denaro arrivano attraverso applicazioni per scommesse ma anche attraverso Google Pay, Paytm o WhatsApp e vengono utilizzati per scommettere sul teer, un gioco di tiro con l’arco popolare nello stato nordorientale indiano del Meghalaya dove ci sono circa 5.000 allibratori di teer autorizzati in Meghalaya con tanti che operano da oltre 25 anni.

Sebbene il tiro con l’arco sia una tradizione del popolo Khasi del Meghalaya da secoli, le scommesse sul teer sono iniziate all’incirca all’inizio del XX secolo.

Come si scommette sullo sport del tiro con l’arco o teer

Questo sport prevede che un gruppo di arcieri tiri teer – “frecce” in hindi – contro pile di paglia. Si gioca ogni sera, non troppo lontano dai banchi scommesse. Ci sono diversi modi per scommettere, uno dei quali consiste nello scegliere un numero a due cifre – anche le ultime due cifre del numero totale di frecce che devono colpire le pile per vincere la scommessa. Ad esempio, se qualcuno scommette sul numero 47 e l’arciere colpisce 247 frecce, vince la scommessa. 

Fino al 2021 i bookmaker locali accettavano scommesse in contanti solo nnei loro negozi della capitale del Meghalaya, e i clienti erano limitati allo Stato. Ora accettano scommesse dagli appassionati di teer degli Stati vicini come Assam, Tripura, Manipur e persino di Paesi come Bangladesh e Bhutan.

Come dicevamo il Teer, un gioco di tiro con l’arco popolare nello Stato di Meghalaya, prevede che un gruppo di arcieri scocchi frecce contro pile di paglia e il numero totale di frecce che colpiscono la pila viene esposto sul campo di tiro con l’arco.

I locali ricordano un tempo in cui l’unico modo per conoscere i punteggi era avere qualcuno di guardia al gioco. Negli anni ’90, ogni banco di teer aveva qualcuno appostato sul terreno per vedere la partita di tiro con l’arco dal vivo e subito dopo la partita, chiamavano sul telefono fisso per comunicare i numeri. Anche se i cellulari hanno facilitato questo processo, ora la maggior parte degli scommettitori ha imparato a scommettere in livestreaming.

Questo spostamento verso le scommesse online è stato innescato da Covid-19. Durante le serrate del 2020, gli sportelli dei teer sono rimasti chiusi per mesi, con perdite per il Meghalaya pari a 40 crore di rupie (4,8 milioni di dollari). Per compensare il colpo finanziario, il governo dello Stato ha permesso la ripresa degli sport senza contatto nel 2021 e l’ente regolatore del teer, il Khasi Hills Archery Sports Institute (KHASI), ha deciso di iniziare a trasmettere il gioco in livestreaming.

Clicca sul link qui a fianco per vedere un video della partita di tiro con l’arco https://www.youtube.com/channel/UC4p6qL5dGcMWqBKAlDa8dyQ

Fare le puntate online sul tiro dell’arco

Oggi le scommesse sul teer non sono più limitate alle transazioni di persona: grazie allo streaming online e ai pagamenti digitali, ora potevano essere piazzate da qualsiasi luogo.

L’attuale presidente del Khasi Hills Archery Sports Institute, controlla un livestream su Facebook presso il campo di tiro con l’arco tanto che il Khasi Hills Archery Sports Institute conta oggi più di 163.000 iscritti su YouTube e oltre 30.000 visualizzazioni medie giornaliere per le trasmissioni in diretta. Anche altri canali, come Archery Sports Institute (102.000 iscritti) e Khasi Hills Archery (oltre 39.000 iscritti), trasmettono le partite in streaming, pubblicano i punteggi e forniscono suggerimenti per le scommesse, così come applicazioni specifiche e come fanno i nostri bet tipster con il calcio.

Secondo il presidente dell’Istituto sportivo di tiro con l’arco di Khasi Hills, il 75% degli spettatori dei canali YouTube di teer proviene da fuori Meghalaya e grazie al bit online chiunque può chiamare un allibratore a Shillong, fare una scommessa, pagare online e partecipare al gioco, visto che ci sono 12 club affiliati all’istituto e gli arcieri che praticano questo sport sono selezionati da questi club.

La maggior parte delle scommesse sportive sono illegali in India, esistono alcune eccezioni, tra cui il teer, che è regolato da una legge sul gioco d’azzardo specifica del Meghalaya. La legalizzazione del teer è un’eccezione a causa del valore culturale che riveste nello Stato, ma anche le corse dei cavalli sono un’eccezione. Di tanto in tanto, alcuni giochi sono stati esentati dalle leggi che vietano il gioco d’azzardo e le scommesse in generale.

Il tiro con l’arco è seguito da milioni di persone in tutto il mondo

Le scommesse sul teer danno lavoro a 10.000-15.000 persone e portano centinaia di milioni di entrate allo Stato, ha detto Khongsngi, aggiungendo che ogni negozio di teer guadagna un minimo di 2.000 rupie (24 dollari) al giorno. Gli allibratori hanno dichiarato a Rest of World che le scommesse online hanno raddoppiato i guadagni dei teer.

Le singole agenzie di scommesse in una delle zone più frequentate di Shillong vedono oltre 1.000 persone che entrano ogni giorno per piazzare scommesse, mentre online vengono piazzate circa 3.000-4.000 scommesse al giorno. I clienti piazzano le scommesse attraverso i canali dei social media come Facebook e WhatsApp e i se guadagni dalle scommesse offline sono di circa 100.000 rupie (1.219 dollari) al giorno, quelle online possono raggiungere le 200.000 rupie (2.437 dollari).

La maggior parte dei pagamenti avviene tramite applicazioni come PhonePe, anche se alcuni pagano ancora tramite internet banking.

Poi ci sono bookmaker che guadagnano 15.000-20.000 rupie (182-243 dollari) offline e 10.000-12.000 rupie (121-146 dollari) online in un giorno con la maggior parte delle scommesse online che provengono da diversi distretti dell’Assam.

Molti scommettitori abituali credono che i loro sogni li guidino verso determinati numeri che possono farli vincere, così come da noi si gioca e si scommette sul lotto. Per esempio, se si sogna un cane che cammina su una strada, il numero sarà 74 o 47, dove il sette sta per la strada e il quattro per il cane a quattro zampe.

Police Bazar, dove molti allibratori autorizzati gestiscono sportelli, è una delle zone più frequentate di Shillong.
Mentre il gioco ha solo arcieri maschi, molte donne gestiscono i banchi e giocano anche d’azzardo, ma di nascosto, perché è considerato un tabù in molte parti dello Stato e molte preferiscono giocare in segreto.

Anche se il gioco ha trovato popolarità online, la gestione di un’attività di scommesse su internet comporta delle sfide. Negli ultimi due anni il Meghalaya ha subito diverse interruzioni della connessione a Internet. Un solo giorno di assenza di internet potrebbe comportare perdite fino a 50.000-100.000 rupie (609-1.218 dollari).

Online c’è anche un rischio maggiore che gli scommettitori vengano ingannati, perché molti allibratori creano gruppi e canali su WhatsApp e Telegram per attirare gli scommettitori con la promessa di condividere i numeri più popolari del giorno ore prima della partita.

Queste scommesse sono truccate e molti sono stati derubati dei loro soldi. e generalmente le persone che non conoscono le sfumature del gioco di solito cadono in questi trucchi

I banchi scommesse registrati lungo Police Bazar hanno più di 1.000 clienti al giorno, tra quelli che entrano e quelli virtuali.
Il mercato indiano delle scommesse, che si svolge per lo più attraverso canali illegali o clandestini, ha un giro d’affari annuale di circa 100-130 miliardi di dollari.

Anche se la legalizzazione di questo settore porterebbe maggiori entrate, occupazione, sarebbe una spinta per l’industria digitale e tecnologica e contribuirebbe a frenare il denaro nero, tutti sanno che ci sono alcune chiare insidie che il governo “non può ignorare”, come le perdite finanziarie, la dipendenza dal gioco d’azzardo e i problemi di salute.

Molti ritengono che, data la struttura socioeconomica e il reddito pro capite in India e più in generale in tutti i paesi dell’Est, la legalizzazione delle scommesse non sia auspicabile nè ora nè mai..

Ma gli scommettitori di teer vedono il gioco come qualcosa di molto più grande del gioco d’azzardo. Nonostante le sfide, il teer “rivive sempre”, e si contano sempre di più gli scommettitori veterani ma soprattutto è un modo in più un per mantenere la propria cultura, piuttosto che un gioco nello Stato.

© Copyright 2024 Misterscommessa - IL GIOCO è VIETATO AI MINORI DI ANNI 18 E PROVOCA DIPENDENZA PATOLOGICA. Il sito non è aggiornato con alcuna periodicità e non rappresenta un prodotto editoriale. Probabilità di vincita su www.adm.gov.it