19 Ottobre 2021
Blog
percorso: Home > Blog > News

Ranking FIFA: come funziona la classifica delle nazionali

12-10-2021 18:00 - News
Il Ranking FIFA è prepotentemente tornato al centro di accese discussioni negli ultimi giorni: sono molti gli appassionati di calcio che, infatti, si sono chiesti come sia possibile che il Belgio occupi ancora la prima posizione di questa classifica, soprattutto pensando che l’Italia ha vinto non solo l’Europeo, ma anche entrambe le ultime sfide con i Diavoli Rossi, che al contrario non hanno vinto nulla negli ultimi anni. Per capire come funzioni il Ranking FIFA, tuttavia, bisogna prima conoscere nella sua storia.

Introdotto per la prima volta nel 1992 in modo informale, nel 1993 è diventato ufficiale per volere di Coca Cola, uno degli sponsor principali della FIFA. Successivamente, il calcolo della classifica delle migliori nazionali mondiali è stato modificato in tre occasioni: nel 1998, nel 2006 e infine nel 2018, quando è avvenuta quella che è stata da molti definita la più grande rivoluzione del Ranking FIFA. Esso, infatti, è stato reso molto più preciso e sicuramente più meritocratico, permettendo alle nazionali di qualsiasi federazione di competere per una posizione di vertice.

Ranking FIFA: come funziona la classifica rivoluzionata nel 2018


Per rendere più preciso il calcolo, tuttavia, si è dovuto inevitabilmente renderlo anche più complesso: se nel 1992 venivano esclusivamente considerati i risultati, nel 2018 non è più così e, al contrario, vengono considerati moltissimi dati, in una formula matematica che riprende molto precisamente il sistema di classificazione Elo, in uso nel mondo degli scacchi. La formula matematica ufficiale per calcolare il Ranking FIFA, infatti, è:

P = Pbefore + I*(W-We)

In questa formula, dove P sta per i punti totali, viene prima di tutto considerato il numero di punti precedenti alla partita (Pbefore), a cui si somma il prodotto della moltiplicazione fra il coefficiente I, che indica l’importanza della partita, e la differenza fra il risultato della partita (W, che può avere coefficiente di 1, 0.5 o 0) e il risultato atteso (We, a sua volta ottenuto dalla formula 1/(10-Dr + 1), dove Dr sta per la differenza di punti fra le due nazionali prima delle partita).

L’importanza delle partita, indicata dal coefficiente I, può avere i seguenti valori numerici:

- 5 per le amichevoli giocate al di fuori delle finestre del calendario delle partite internazionali;
- 10 punti per le partite amichevoli giocate durante le finestre del calendario delle partite internazionali;
- 15 punti per le partite della fase a gironi della Nations League;
- 25 punti per i play-off e le finali della Nations League, per le gare di qualificazione per le finali dei tornei continentali e per la fase finale della Coppa del Mondo FIFA;
- 35 punti per le gare delle fasi finali dei tornei continentali fino ai quarti di finale;
- 40 punti per le gare delle fasi finali dei tornei continentali dai quarti di finale in poi e per tutte le partite della FIFA Confederations Cup;
- 50 punti per le partite della fase finale della Coppa del Mondo FIFA fino ai quarti di finale;
- 60 punti per le partite della fase finale della Coppa del Mondo FIFA dai quarti di finale in poi.

Perché il Belgio occupa la prima posizione del Ranking FIFA?


Seguendo questa logica, quindi, appare chiaro perché il Belgio occupi la prima posizione in classifica: dall’introduzione di questo calcolo basato sul sistema di classificazione Elo, infatti, il Belgio ha perso appena cinque delle 39 partite disputate, centrando spesso risultati molto rotondi. Ciononostante, la classifica potrebbe presto cambiare, e la formazione di Mancini è una delle principali candidate per insediarsi al primo posto.
Tags: news

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
 (testo completo) obbligatorio

close
Utilizziamo i cookies
www.misterscommessa.com utilizza cookie propri al fine di migliorare il funzionamento e monitorare le prestazioni del sito web e/o cookie derivati da strumenti esterni che consentono di inviare messaggi pubblicitari in linea con le tue preferenze, come dettagliato nella Cookie Policy. Per continuare è necessario autorizzare i nostri cookie. Cliccando sul pulsante ACCONSENTO, acconsenti all'uso dei cookie. Ignorando questo banner e navigando il sito acconsenti all'uso dei cookie. Se non desideri autorizzare l'utilizzo di tutti o una parte dei cookie, oppure se desideri approfondire l'argomento, consulta la
Cookie Policy - Privacy Policy
Accetta i cookies necessari