06 Dicembre 2021
[]



Mister Scommessa
Pronostici e scommesse gratuiti sul calcio italiano e estero. Su MisterScommessa avrai la possibilità di leggere le nostre recensioni sui migliori siti scommesse e sui migliori bonus scommessa.
Le nostre recensioni ti daranno la giusta conoscenza per scegliere in assoluta libertà il miglior bonus scommessa


Blog
percorso: Home > Blog > News

Mourinho al veleno: “La rosa del Bodo ha più qualità della nostra”

22-10-2021 17:00 - News
Mourinho, si sa, non è mai stato un allenatore come gli altri: dopotutto, non ha mai voluto lasciar parlare gli altri, perché voleva che a parlare fossero i fatti, le prestazioni delle sue squadre e dei suoi giocatori. La reazione alla catastrofica sconfitta subita dalla sua Roma in casa del Bodo/Glimt non è stata molto diversa: Mourinho, prima di uscire dal campo di gioco, si è congratulato con l’allenatore avversario, e si è poi diretto verso le telecamere per rilasciare un’intervista destinata a rimanere nella storia della Roma.

Dopotutto, una sconfitta per 6-1 è difficile da dimenticare, soprattutto se arriva contro una squadra oggettivamente molto meno competitiva, in un campo che, pur non essendo facile, andava espugnato con autorevolezza. Allo stesso modo, i sei gol subiti nella serata di giovedì sono un record negativo per Mourinho, che non aveva mai subito così tante reti in un’unica partita. Eppure, lo Special One, nell’intervista postpartita, non si è voluto concentrare più di tanto su di sé quanto più sulla pessima prestazione della sua squadra.


Mourinho, che frecciata alla società: le parole del tecnico della Roma



Questa le parole rilasciate da Mourinho subito dopo la sconfitta: “La responsabilità di questa sconfitta è mia, sono io che ho deciso di giocare con questa squadra. Ho dato l'opportunità a gente che lavora tanto ma non gioca tanto e ho fatto riposare gente che gioca sempre. Ho scelto un undici con meno qualità del loro. Se potessi giocare sempre con gli stessi lo farei, sapevo che siamo una squadra con dei limiti: non ho dubbi che questa sconfitta storica lascerà una ferita”.

Il tecnico giallorosso ha poi proseguito, evidenziando la sincerità nel suo rapporto con la proprietà americana della Roma: “Ho parlato con i giocatori e sono stato onesto con loro: non ho mai nascosto, infatti, che siamo una squadra con tante limitazioni. Una cosa è la squadra dei nostri 12 giocatori e una cosa sono gli altri. Adesso una cosa positiva è che nessuno mi chiederà perché giocano sempre gli stessi. Che spiegazione darei ai Friedkin? Una spiegazione normale, con qualcosa che ho detto già in privato e anche prima del 6-1: non è il 6-1 che mi fa dire qualcosa internamente e non ho mai voluto dire in modo obiettivo pubblicamente”.
Tags: news

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
icona chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
 (testo completo) obbligatorio

cookie