19 Ottobre 2021
Blog
percorso: Home > Blog > News

Mbappé, Neymar, Donnarumma: il PSG non è un'isola felice

28-09-2021 18:00 - News
Se c’è una squadra che ha letteralmente monopolizzato l’ultima sessione di calciomercato, quella è sicuramente il PSG di Pochettino, che con appena 80 milioni di euro è riuscita a costruire una squadra spaziale, probabilmente una delle più forti e complete della storia del calcio. Eppure, benché in campionato siano arrivate fino ad ora solo vittorie, il clima che si respira nello spogliatoio parigino non è dei più distesi e nemmeno dei più costruttivi.

Non sono poche, infatti, le voci che indicano lo spogliatoio del PSG come uno dei più competitivi e faziosi di tutto il calcio europeo: cosa, quest’ultima, che purtroppo era inevitabile, considerando che in una sola squadra sono raggruppate alcune delle stelle più luminose del calcio mondiale. Stelle che non vogliono essere in alcun modo oscurate, e che anzi vogliono risplendere sempre di più: uno spirito incompatibile con quello di una squadra che deve costruire un percorso vincente, cercando innanzitutto di portare a casa la prima Champions della sua storia.

Il PSG vince, ma l’atmosfera non convince


Il problema, come abbiamo già visto, è la presenza di tante, forse troppe stelle all’interno di un solo organico: questa presenza ha sicuramente portato il PSG ad un livello superiore, ma, allo stesso, non gli ha permesso di fare il definitivo salto di qualità, permettendogli finalmente di poter competere anche sul piano dell’affiatamento con i principali top club europei. A differenza del Liverpool, infatti, sembrano mancare quei giocatori-leader capaci di mediare fra le diverse fazioni della rosa, alla ricerca di un obiettivo comune da perseguire con il massimo della coesione.

Al contrario, come evidenzia il caso Donnarumma, il PSG è più diviso che mai: da una parte troviamo una specie di “clan” sudamericano, che vuole imporre Navas come portiere titolare. Allo stesso modo, il dualismo tra Neymar e Mbappè ha raggiunto un picco di nervosismo nel corso dell’ultima partita, quando il francese ha attaccato il brasiliano con parole dure. Messi, infine, sembra tutt’altro che felice di essere arrivato a Parigi. Problemi, questi, che Pochettino e Al Khelaifi dovranno risolvere al più presto.

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
 (testo completo) obbligatorio

close
Utilizziamo i cookies
www.misterscommessa.com utilizza cookie propri al fine di migliorare il funzionamento e monitorare le prestazioni del sito web e/o cookie derivati da strumenti esterni che consentono di inviare messaggi pubblicitari in linea con le tue preferenze, come dettagliato nella Cookie Policy. Per continuare è necessario autorizzare i nostri cookie. Cliccando sul pulsante ACCONSENTO, acconsenti all'uso dei cookie. Ignorando questo banner e navigando il sito acconsenti all'uso dei cookie. Se non desideri autorizzare l'utilizzo di tutti o una parte dei cookie, oppure se desideri approfondire l'argomento, consulta la
Cookie Policy - Privacy Policy
Accetta i cookies necessari