19 Ottobre 2021
Blog
percorso: Home > Blog > News

Mazzarri allenerà il Torino: come giocheranno i rossoblù

15-09-2021 18:30 - News
Se all’Hellas Verona sono bastate tre partite per decidere di esonerare Di Francesco, lo stesso destino è capitato a Semplici, la cui avventura con il Cagliari si è ufficialmente interrotta: a subentrargli è stato Walter Mazzarri, allenatore dalla grandissima esperienza, che potrebbe davvero riportare in alto il Cagliari. Dato che l’ex allenatore del Napoli non allena da oltre un anno, andiamo a scoprire come molto probabilmente giocherà il suo Cagliari.

Un modulo, una certezza: il “mitico” 3-5-2 di Mazzarri


Mazzarri è un allenatore decisamente “abitudinario”: nella sua lunga carriera, infatti, non si è mai discostato dal 3-5-2, un modulo sicuramente molto duttile ma estremamente dipendente dal rendimento degli esterni, che devono svolgere tanto la fase difensiva quanto la fase offensiva. A Mazzarri, quindi, serviranno degli esterni “totali” e dal rendimento continuo.

Allo stesso modo, giocherà un ruolo fondamentale la presenza di un prima punta capace di “gestire” la manovra offensiva, stringendosi o allargandosi a seconda delle situazioni: questa prima punta sarà senza dubbio Joao Pedro.

Joao Pedro, Nandez, Marin, Godin: i fedelissimi di Mazzarri


Joao Pedro
, dopotutto, è il vero top player di questo Cagliari: negli ultimi due anni, infatti, è stato lui a condurre l’attacco della squadra sarda, andando sempre in doppia cifra e mettendo in mostra tutte le sue grandissime qualità. Qualità che molto probabilmente verranno affiancate dalla forza fisica di Pavoletti, che con Mazzarri potrebbe ritagliarsi un ruolo importantissimo a Cagliari.

A centrocampo, invece, saranno due i titolari fissi: Nandez e Marin. Il primo, che in estate è sembrato più volte vicino a trasferirsi all’Inter, rappresenterà senza alcun dubbio il top player del centrocampo di Mazzarri, e le sue qualità faranno senza dubbio la differenza sulla fascia destra. Discorso simile riguarda Razvan Marin, autore sin qui di un’ottima stagione e leader silenzioso del Cagliari: sarà lui a guidare tecnicamente il 3-5-2 di Mazzarri.

In difesa, infine, Cragno e Godin saranno i titolari inamovibili: il primo, quando rientrerà dall’infortunio, blinderà la porta sarda, mentre il secondo, pur avendo 35 anni, dovrà in tutti i modi guidare il reparto difensivo del Cagliari, che dipenderà totalmente dalla sua esperienza di fuoriclasse.

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
 (testo completo) obbligatorio

close
Utilizziamo i cookies
www.misterscommessa.com utilizza cookie propri al fine di migliorare il funzionamento e monitorare le prestazioni del sito web e/o cookie derivati da strumenti esterni che consentono di inviare messaggi pubblicitari in linea con le tue preferenze, come dettagliato nella Cookie Policy. Per continuare è necessario autorizzare i nostri cookie. Cliccando sul pulsante ACCONSENTO, acconsenti all'uso dei cookie. Ignorando questo banner e navigando il sito acconsenti all'uso dei cookie. Se non desideri autorizzare l'utilizzo di tutti o una parte dei cookie, oppure se desideri approfondire l'argomento, consulta la
Cookie Policy - Privacy Policy
Accetta i cookies necessari