06 Dicembre 2021
[]



Mister Scommessa
Pronostici e scommesse gratuiti sul calcio italiano e estero. Su MisterScommessa avrai la possibilità di leggere le nostre recensioni sui migliori siti scommesse e sui migliori bonus scommessa.
Le nostre recensioni ti daranno la giusta conoscenza per scegliere in assoluta libertà il miglior bonus scommessa


Blog
percorso: Home > Blog > News

Infantino non si arrende: ecco la nuova idea per il Mondiale biennale

21-10-2021 16:00 - News
Negli ultimi giorni, il clima fra FIFA, UEFA e CONMEBOL è diventato ancora più teso: la proposta di un Mondiale biennale da parte di Infantino, infatti, non ha trovato praticamente alcun consenso nelle federazioni più importanti del mondo del calcio, tanto che Ceferin ha cercato in ogni modo di dissuadere il presidente della FIFA dal mettere ai voti questa decisione già nel dicembre di quest’anno. "Gianni, ti chiedo, non spingere per il voto: avrebbe conseguenze gravi per il calcio” ha dichiarato il presidente dell’UEFA.

Una scelta, quella di Infantino, che vorrebbe aumentare i ricavi della FIFA: basti pensare che questa negli ultimi quattro anni ha guadagnato “appena” 6 miliardi euro, mentre l’UEFA, con le sue competizioni nazionali e internazionali, ha portato a casa ricavi per più di 11 miliardi di euro. Una differenza che Infantino vorrebbe colmare proprio con l’introduzione di un Mondiale biennale. L’equazione, infatti, è più semplice di quanto si potrebbe pensare: più partite, più ricavi.


Infantino non si arrende: Mondiale biennale con squadre diverse



Eppure, questo sistema non ha trovato terreno fertile nel calcio di oggi, principalmente per due motivi: in primis, Ceferin e Dominguez, presidente della CONMEBOL, non vorrebbero cambiare le date di Europei e Copa America. In secondo luogo, i calciatori non sarebbero assolutamente d’accordo nel giocare un Mondiale biennale, dato che questo porterebbe gli atleti a sforzarsi oltre un limite naturalmente tollerabile, andando così ad aumentare i già frequenti infortuni. Da segnalare, in particolare, l'intervento di Courtois, le cui dichiarazioni nel prepartita di Italia - Belgio hanno sicuramente fatto discutere.

Per questo motivo, Infantino è corso ai ripari e ha innanzitutto deciso di rinviare il voto all’anno 2022. Il 20 dicembre, quindi, si terrà semplicemente un summit delle 211 federazioni calcistiche mondiali, che discuteranno il futuro del calcio. Allo stesso modo, è cambiata anche la proposta del Mondiale biennale: Infantino ha dichiarato che “servono più partecipanti e forse c’è un modo per un Mondiale biennale ma non con le stesse squadre. È una cosa che studieranno i tecnici, ma è sicuramente un’idea che dobbiamo esaminare”.

Tags: news

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
icona chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
 (testo completo) obbligatorio

cookie