19 Ottobre 2021
Blog
percorso: Home > Blog > News

Il pessimo inizio della Juventus: storia di un possibile fallimento

16-09-2021 20:00 - News
La grande vittoria ottenuta sul campo del Malmo non deve trarre in inganno né illudere i tifosi bianconeri: l’inizio di stagione della seconda Juventus di Allegri è stato tutt’altro che entusiasmante. In campionato, infatti, la squadra guidata dall’ex tecnico di Milan e Cagliari ha dimostrato di aver moltissimi limiti sul piano tecnico, tattico e mentale, andando a perdere punti preziosissimi in ottica Scudetto.

Ad oggi, infatti, fra tutte le aspiranti alla vittoria finale del campionato italiano, la Juve è quella che ha fatto peggio ed è anche quella che ha mostrato più punti deboli. Ciononostante, non bisogna assolutamente commettere l’errore di sottovalutare Morata e compagni: anche nella stagione 2015-2016 la partenza dei bianconeri era stata pessima, ma a trionfare, alla fine, fu proprio la squadra di Allegri, capace di affermarsi come una corazzata praticamente imbattibile. I limiti visti sino ad oggi, tuttavia, sembrano ben più importanti di quelli della passata Juventus.

Il pessimo inizio della Juve di Allegri: i limiti dei bianconeri


Basti pensare che la Juventus della stagione 2015-2016 poteva contare su un centrocampo formato da giocatori come Pogba, Khedira e Marchisio, mentre in panchina si sedeva Roberto Pereyra, un centrocampista che oggi farebbe comodissimo ai bianconeri. In attacco, inoltre, trovavano posto Dybala, Morata e Mandzukic: l’argentino, tuttavia, veniva da una stagione strepitosa con la maglia del Palermo e le critiche subite negli ultimi anni all’epoca non lo riguardavano minimamente.

Oggi, invece, la rosa della Vecchia Signora non è così competitiva: benché i giocatori offensivi a disposizione di Allegri siano tanti e importanti, il centrocampo bianconero non può assolutamente competere con quello delle passate Juventus, in particolare perché manca quel titolare assoluto, quel top player capace di ribaltare praticamente da solo la partita. Per questo motivo, la scalata verso il successo potrebbe davvero trasformarsi in un fallimento. Allegri, tuttavia, ci ha abituato a qualsiasi tipo d’impresa.

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
 (testo completo) obbligatorio

close
Utilizziamo i cookies
www.misterscommessa.com utilizza cookie propri al fine di migliorare il funzionamento e monitorare le prestazioni del sito web e/o cookie derivati da strumenti esterni che consentono di inviare messaggi pubblicitari in linea con le tue preferenze, come dettagliato nella Cookie Policy. Per continuare è necessario autorizzare i nostri cookie. Cliccando sul pulsante ACCONSENTO, acconsenti all'uso dei cookie. Ignorando questo banner e navigando il sito acconsenti all'uso dei cookie. Se non desideri autorizzare l'utilizzo di tutti o una parte dei cookie, oppure se desideri approfondire l'argomento, consulta la
Cookie Policy - Privacy Policy
Accetta i cookies necessari